giovedì 19 settembre 2013

Un po' di politica ... alla Cavalcanti!

S'io fossi foco ...o almeno riso!

Cavalcanti avrebbe bruciato il mondo, se poi fosse stato acqua l'avrebbe sommerso ... ed era qualche anno fa! Oggi, s'io fossi ... in grado di ridere, lo avvolgerei in una colossale risata! Il signor Epifani, che non è parente della Befana, commenta, inutilmente e banalmente, con aria guerresca e battagliera la fine di un clown. Povero clown! A me ha fatto, con tutta la mia più colossale antipatia, una certa pena, una sicura tristezza ed anche una piccola delusione. La delusione: mi aspettavo che dopo le grida di viva l'Italia, vvia gli italiani, dicesse anche viva gli italiani che guardano mediaset! Alla fine si è dimenticato di celebrare il proprio pane. Capita a chi ha completamente perso, sempre che l'abbia mai avuto, il senso di una realtà collettiva,
 " leggermente dissonante" con la propria! Poi mi ha fatto anche pena perché con tutto il patrimonio che ha speso per la sua vanità e la sua difesa e le sue non-idee, è contornato da personaggi dei quali mi pare impossibile pensare che possano credere in quello che dicono. Tutti scafatissimi attori. L'altra sera, dopo il comico Crozza, ho ascoltato con estetico piacere la signora Carfagna. Certamente un bell'essere umano! Da vedersi e da ascoltarsi perché parla bene, in un buon italiano. Domandarmi se questa signora crede in quello che dice non lo faccio perché non voglio mettere in dubbio la sua intelligenza e la sua capacità interpretativa di un copione in cui non c'è scritto nulla: con una piccola critica, la assoluta mancanza di educazione nel continuare ad interrompere gli interventi dei suoi interlocutori. Per altro, in questo, è brava esecutrice di una sceneggiatura ben memorizzata. Non è solo la mia mano destra ad essere triste .. lo è anche la mano sinistra. ( quella con cui vado a votare) Con questa mano vorrei dare nel mio piccolo un consiglio nientemeno che al Presidente, appunto, del Consiglio. Io, pensate voi, se fossi al suo posto, rassegnerei le dimissioni del governo. Giusto per mandare a casa quegli alleati che in difesa dell'indefendibile, sparano a zero contro lo Stato. Le elezioni? Bene: qualunque cosa accada, che accada. Se il Mondo ci piglia per il culo, lo faccia pure. Tanto più che trovare al mondo un Paese che abbia la faccia al posto della faccia ed il culo al posto del culo, non è facile! Ma sedermi accanto a quell' Homo ridens, come il suo vice, ed avere a che fare con il resto di tutta quella troupe televisiva da pessima fiction, deve essere profondamente avvilente. Se poi gli Italiani votano nuovamente per Grillo, Verdini, Garfagna, D'Alema, Bondi, Bersani e compagnia..... Be, se la sono voluta loro! In fondo ci abbiamo messo vent'anni per capire cosa fosse il fascismo, il comunismo e tutti gli altri ismi, mettendo sul piatto milioni di morti. 
La soluzione? Una sola, proseguire sulla strada della democrazia, passo dopo passo, cercando ed accettando meno compromessi e più lealtà, almeno con se stessi. Ma, s'io fossi riso ....Amen!