lunedì 7 luglio 2014

Inchini

In un paese del sud, in Italia, durante una processione religiosa nella quale è tradizione  portare per le strade una statua della Madonna, è accaduto un fatto scandaloso! Talmente scandaloso che tutta la stampa, quella vista, quella udita e quella letta, ne parla e ne straparla. E’ successo che passando davanti ad una casa in cui abita un condannato per mafia  & simili, i portatori della statua si sono fermati. La cronaca dice che  hanno fatto fare alla Madonna un inchino di fronte al l’abitazione del condannato. Anzi descrivono che la “Madonna ha fatto un inchino di fronte al …”. Personalmente non sono religioso ed il mio, eventuale e non richiesto, giudizio è assolutamente ininfluente. La sorpresa dell’accaduto diventa macroscopica riflettendo che Papa Francesco, pochi giorni fa, aveva espresso la massima condanna religiosa di fronte a chi … si stava macchiando o si era macchiato di fatti delinquenziali annoverabili come reati di mafia. Tra l’altro, sollevando la protesta di chi, in carcere per quei motivi, forse, si stava pentendo, magari, tappezzando le pareti della sua cella con santini e madonne protettrici.
Il gesto di fermarsi con una statua di gesso raffigurante la Madonna di fronte alla casa di un condannato, mi sembra un gesto a più volti. Avrebbe potuto anche esprimere una volontà di quella statua, o dei suoi portatori, perché Lei dedicasse una preghiera per il condannato; (una preghiera non la si dovrebbe negare a nessuno, dicono) oppure un invito diretto al condannato di pregare la statua Madonna per ottenerne il perdono. Inoltre, poteva essere un invito alla Madonna di prender nota di un certo indirizzo per evitarle in futuro di passare di lì. Può essere stato diverse cose meno che un inchino. Come fa una statua ad inchinarsi?! Fuori di qualsiasi orizzonte l’idea che da parte mia ci sia una certa condiscendenza, in qualsiasi senso s’interpreti l’accaduto. Forse sono un tantino preoccupato dal fatto che la statua della Madonna non abbia reagito. Poteva benissimo girare le spalle a quel portone e far capire la sua indignazione. Poteva scendere dal baldacchino con cui veniva trasportata e tornare nella Chiesa da dove era stata fatta uscire. Mi domando: perché non l’ha fatto? Diciamo che data la fretta non aveva ben capito il senso di quella fermata. E questa è una prima ipotesi. Ne farei una seconda, personalissima: quella che portavano in giro in processione era solo un pezzo di gesso che raffigurava la Madonna. Non era la Madonna! La quale Signora, penso, visti i terribili danni che gli uomini stanno combinando a se stessi, e probabilmente tentando in tutti i modi di riparare a questo stupidamente  orrido sfacelo dell’umanità, era in tutt’altro impegnata.
Tant’è che da parte Sua non c’è stata nessuna protesta ne tantomeno prese di posizione. M’è solo parso di sentire o di capire attraverso un Suo sussurro che gradirebbe, sinceramente, essere lasciata in pace!