venerdì 14 giugno 2013

Quando leggere fa ridere

dal sito giardinoincantatodifata.it
Qualcuno lo sa chi era Agenore di Sidone?! Ecco, lo sapevo! Allora ve lo racconto io. Anzi ve lo faccio sapere attraverso il dialogo di due signori “un po’ ventosi”: il signor Zefiro ed il Signor Noto. 
Oh, Zefiro, di che corteo parli?
Ma te dov’eri? Ti sei perso uno spettacolo delizioso …
Ero al lavoro intorno al Mar Rosso, con delle soffiate anche su parte dell’India, le zone costiere della regione!
Ma …  Agenore di Sidone, almeno lo conosci?
Si, il padre di Europa. E, allora?
Proprio di lei ti voglio raccontare
Mica che Zeus è innamorato della fanciulla? Questo lo sapevo e da un pezzo.

Questo è l’inizio di uno dei tanti divertentissimi dialoghi, tra i “Dialoghi di Dei e di Cortigiane”, scritto da Luciano di Samosata, nel secondo secolo dopo Cristo. Nel dialogo, Zefiro racconta il rapimento di Europa da parte di Zeus, che per l’occasione si era  trasformato in un toro bianco dallo sguardo mite. La narrazione si snoda con una vivacità di immagini ed una tale ironia  che, letto oggi, conserva ed amplifica tutta la sua grazia. Zeus-Toro fugge, con Europa sul groppone, in un  mare che diventa improvvisamente calmo con un coro di Nereidi nude e plaudenti, seguito da Afrodite che naviga su una conchiglia tirata da due Tritoni e sparge fiori di ogni tipo sui due sposi …. Poi, Zeus arrivati a Creta, presala per mano, conduce Europa verso l’antro Ditteo, tutta rossa e con gli occhi abbassati …. lei sapeva a cosa …
 Suggerisco che se per caso giudicate divertente ciò che i creatori di spettacoli comici hanno prodotto e producono in questi ultimi secoli, date una lettura a questo libro! In fondo ha solo 1800 anni! Lo si trova in una edizione BUR a pochissimi euro. E poi,  riparliamo, di cosa possa essere la satira, l’ironia ed il comico!