sabato 21 dicembre 2013

lo scandaloso Presidente USA!


Scandal.

Trattasi di una “telenovela” a puntate, scenografata e sceneggiata intorno alla vita di un “immaginario” presidente degli Stati Uniti d’America, trasmessa da Rai3. Protagonisti: il Presidente, sua moglie, un consigliere del presidente, una avvocata afro americana, ed una quantità incredibile di personaggi che tessono storie tratte dalla realtà della cronaca di tutti i giorni, Sia da quella che si legge sui giornali che da quella che si intuisce accada dietro le quinte della scrivania e del letto dell’uomo che occupa una delle poltrone più determinanti del mondo.
Il Presidente: un idealista, con punte di onestà intellettuale, in rotta con la moglie, attento ai consigli del suo entourage, pronto alle meschinità più totali in nome del dovere di Stato.
La moglie: trascurata, con amante, per dovere di Stato in una pace guerresca col marito di cui resta incinta … cosa che serve ad intenerire gli americani, una donna capace di colossali intrighi.
Il consigliere: di una astuzia e di una cattiveria diabolica, sempre in grado di sapere cosa serve al suo Presidente ed al popolo americano, ( si fa per dire) sposato con un giornalista … che non chiama ne marito ne moglie, sono una coppia fatta da due mariti. Salvataggio disperato del “maschio”!
L’avvocata: piccolina, astuta, innamorata ed amante del Presidente, ne bella ne brutta, dotata di un bel culino che evidenzia con abiti appositi. Di una bravura colossale: sa sempre qual è la scelta giusta, sia che debba nascondere un cadavere, far uccidere una persona … difendere a spada tratta l’immagine famigliare – marito e moglie- del suo Presidente,. Il suo studio è formato da ex tutto. Puttane, assassini, ubriaconi … tutti redenti e furbissimi! Questa avvocata sa tutto ed ha una risposta per tutto. Compresi piani b e c nel caso che quello a fallisca. Da l’impressione di aver letto la storia fino in fondo e sapere come va a finire!
La domanda che io mi faccio è questa. Ma veramente alla Casa Bianca si agitano personaggi di quel tipo, che si muovono su un palcoscenico fondamentale per il destino di tanti uomini, con tanta … disumanità? Dai risultati che appaiono nella realtà di tutti i giorni sembra proprio di si!! Anche perché i films prodotti negli USA che hanno lo stesso argomento sono così tanti che c’è da pensare rispecchino una reale realtà.
Allora, dov’è il titolo della “telenovela”, altresì chiamata "fiction", vale a dire dov’è lo “scandal”?
Secondo me sta nel fatto che qui, in Europa, in Italia particolarmente, “telenovela” del genere subirebbero censure totali e perentorie. Vi immaginate una storia del genere ambientata tra il Vaticano, il Quirinale e qualche villa in Brianza?!! Altro che segnale rosso sotto il titolo o divieto ai minori … se il cinema o una qualche telenovela, raccontasse storie del genere, agli autori non resterebbe che espatriare su Marte ed a noi tutti invocare, a bordo di un patino, il ritorno del diluvio universale!
Scandal … “ma de che?!” Forse è scandaloso vedere il Presidente USA che spoglia l'avvocata e tra mugolii vari la scopa appoggiandola ad  un cassettone?! Ovviamente registrato e filmato, a sua insaputa?! Pensare ad uno dei nostri che fa una cosa del genere ed il tutto si trasforma in una scena di grottesca comicità!

Una nota: dialoghi serratissimi ed intelligenti, ottimo, veloce ed efficace il montaggio e la fotografia. Un complimento particolare ai doppiatori italiani, bravissimi!