mercoledì 2 marzo 2016

Puttane




Mi piacerebbe scrivere un libro, se bastasse, sui tanti tantissimi modi e maniere di essere puttana. Scrivo questa parola al femminile dandole un significato universale, comprendendo in essa tutti i generi umani. Da un punto di vista etimologico, l'origine della parola non ha niente a che vedere col suo attuale significato, cioè puta, parola latina che indica una fanciulla. In realtà viene dal verbo latino putare da cui il nostro 'puta caso'. Le parole mutano di significato con l'andar del tempo. L'altra indicazione prettamente femminile con lo stesso significato è 'meretrice', originariamente dal verbo latino 'merere' guadagnare, da cui anche 'merces' prezzo, mercede, ed in fine addirittura, 'merito'.
In realtà apostrofare un qualsiasi umano con il termine 'puttana/o' è vietato dalla legge anche se lo si urla dietro a qualcuno/a che questa professione la esercita nei luoghi più consoni come marciapiedi, case private o di pubblica tolleranza. D'altro canto se lo si urla dietro questi professionisti non si fa altro che constatare l'esercizio di una libera attività, attribuendo con un appellativo volgare un giudizio moraleggiante che non ha senso. Come dare del ragioniere ad un ragioniere oppure dare dell'avvocato ad un avvocato, di un prete ad un prete... e via narrando.
Assume una diversa valenza, ed in essa si sublima, se attribuita ad un umano/a che professa una sua particolare e ben diversa attività ad di fuori dei suddetti luoghi. Per esempio un luogo che di per se è destinato ad esprimere valori assolutamente diversi. Qui per lì mi sovviene il Parlamento! Meglio sarebbe dire 'un' Parlamento, od una Religione. Luoghi individuabili in tutti i Paesi civili di questo pianeta.

Non occorre far riferimento agli studi di un Lombroso per individuare tra i pochi quei tanti volti degni di tale appellativo. Basterebbe leggere i vari curricula stampati su i rispettivi conti bancari a loro intestati. Scindendo con circospezione i vari passaggi di 'gabbana', le loro capriole verbali, in certi casi le loro prediche e le eventuali prestazioni sessuali individuandole come scalini pestando i quali sono arrivati ai piani alti della considerazione sociale. Non aliene da tutto ciò miriadi di attività umane; per restare nel campo degli esempi coloro che si esprimono attraverso tutti i tipi di 'media'. A volte anche a chi scrive viene voglia di lanciare un lamento, che consiste nel rimpiangere di non aver mai avuto l'occasione giusta per prostituirsi come si deve! Le pietre possono dormire tranquille, infatti nessuno è senza peccato e nessuno ne prenderà una in mano e la lancerà!