venerdì 13 giugno 2014

Baghdad - Venezia A/R

Può anche darsi 
che il Presidente degli USA, giusto per dare una rinfrescatina ai propri arsenali, decida di bombardare i “ribelli” che stanno per conquistare la capitale dell’Iraq, ed a loro volta, assumere il potere su tutto il Paese. Ovviamente si avvalgono dell’intero arsenale lasciato dalle truppe Onu. Quelle italiane, comprese. La scoperta del niente, che è costata la vita a migliaia di esseri umani, da che parte combattessero o meno non m’interessa, continua la sua strada trionfale. Il niente vince sempre. La mancanza d’intelligenza vince ovunque. L’esportazione della democrazia, che già in partenza era una colossale bufala, è fallita. Il padre del responsabile di tal progetto, ormai novantenne e semi paralitico, si lancia col paracadute, appiccicato ad un istruttore, per celebrare il suo compleanno. I giornali e le tv riportano festosi l’evento. Le famiglie di tutti i morti, i feriti, coloro che sono stati resi disgraziati da 11 anni di guerra in quel paese e nel resto del mondo, stanno a guardare.
Scusatemi, ma: visto da un altro lato, i guerrieri dell’Isis stanno combattendo una guerra di liberazione del loro paese, con l’aiuto di altri uomini motivati nello stesso modo,  per abbattere un regime imposto da stranieri che … Suppongo che di tutti coloro che muoiono, fisicamente e moralmente, in queste guerre, ovunque nel mondo, qualunque ne sia la motivazione spacciata da  chi sta al potere (leggi: capacità di  sfruttamento delle risorse naturali) non gliene “fotta” un bel niente.
“La gente”, cioè noi, che non potremmo essere molto più scemi di così, per l’appunto, continueremo a morire, bevendo tutto ciò.
Io provo un forte senso di smarrimento, percependo la tristezza che non sono bastati i 100 milioni di morti del secolo scorso per iniettare intelligenza nei popoli della terra ed in qualche reggitore di popolo. 
Ci sono due cose, tuttavia, che mi danno speranza! Anzi non solo speranza ma anche m’infondono la voglia di sorridere!
La prima. Sono convinto che prima o poi gli alieni verranno ad ararci, e semineranno, in questo autentico e solo paradiso che è la Terra, una nuova razza umana, che non soffrirà più amarezze del genere.
La seconda. Questa è degna di un popolo ilare e fantasioso come quello italiano! Il Sindaco di una delle più belle città del mondo, uomo ricco e dimorante in un suo splendido palazzo che lui stesso ha definito “comodo”, accusato di aver preso soldi malamente, ha dichiarato che credeva che quei soldi servissero al partito, a cui non è iscritto, per la sua campagna elettorale, e che lui non ha preso personalmente un euro … e se, qualcuno, ha lasciato qua e là dei “pacchi” in giro per casa sua, lui non li ha toccati!!
Soldi, bombe e risate a “pacchi” !!! C’è dunque ancora speranza!